Golfo di Noto blog - Golfo di Noto

Vai ai contenuti

Cortili di vita

Golfo di Noto
Pensieri in libera uscita

Cortili di vita

Vecchi cortili ... coacervi di pura vita.
Chiamali, aie, baggi, cuttigghi, puzzu luce...
col brecciolino, mattonati, pietrosi, polverosi...
contenitori di eternità.
Quante ginocchia graffiate,
scivolando su un pallone di gomma sempre sgonfio.
Storie consumate
lontane dal mondo, da quello dei "grandi"...
Infanzia che si dilata
nei confini di quattro cantoni,
delimitati da un vecchio aratro abbandonato.
Giocando e vivendo nei nostri angoli segreti,
dove in un attimo si era al "Bernabeu"...
E i sogni creati li lasciavamo volare
un attimo prima
che la calura estiva li inghiottesse
facendoli sciogliere dalla sua indolente afa.
Viaggi di fantasia
persi, smarriti,
senza più il tempo di rincorrerli.
Voci, urla, strepiti, risate...
vagiti nati a rallegrar l'anima.
Infiniti pomeriggi, oggi
colorati da arcobaleni
dalla discendenza automatizzata.
Fanno appena capolino nella nostra mente,
per andare presto a perdersi nell'ennesima "stories"...
Cortili di ricordi,
cortili di memorie,
cortili di vita vera.



Duccio DI STEFANO
Duccio Di Stefano nasce a Siracusa, il 04/04/1969. Sposato con Ivana e padre di Bianca e Susanna, vive a Siracusa dove insieme alla moglie produce e commercializza manufatti di maioliche artistiche decorate a mano. Da sempre appassionato degli scrittori"carnali", di origine Mediterranea e latina in generale, scrive soprattutto poesia e prosa legata alle sue origini e alle tipicità del suo territorio. Inizia scrivendo per testate giornalistiche e gruppi editoriali locali, pubblica poi poesie e racconti su alcune antologie edite dalla collana Riflessi prima e dal Concorso Letterario Internazionale Inchiostro e Anima poi. Grande tifoso della squadra di calcio della sua città, il Siracusa, presta la sua collaborazione al quindicinale siracusano LA CIVETTA di Minerva, nella quale cura la redazione sportiva ma sovente vi scrive pure di temi sociali, di integrazione e delle problematiche del suo quartiere, la Borgata. Nell'aprile del 2018 pubblica il suo primo romanzo, Angelo di Pietra, edito dalla Carthago Edizioni, che è stato presente al Salone del libro di Torino dello stesso anno e successivamente gli fa attribuire svariati premi, portandolo su e giù per l'Italia per le relative presentazioni e mostre letterarie.



Torna ai contenuti